Booking

ROMA: Accordo con Airbnb sulla City Tax


Le recenti dichiarazioni dell’Assessore al Turismo di Roma Capitale Cafarotti e gli atti ufficiali sembrano indicare a un imminente un accordo con Airbnb per la riscossione e versamento del contributo di soggiorno a Roma. La gestione online della city tax da parte di Airbnb sarà un grande sollievo per host e property managers romani.  Il Consiglio di Stato, con Ordinanza n. 6219 del 18 settembre, ha rimesso la decisione sull’applicazione della trattenuta di cedolare secca al 21% e sulla fornitura dei dati fiscali dei proprietari, alla Corte di Giustizia UE Airbnb fornirà i dati fiscali sugli host e sugli immobili all’Agenzia delle Entrate.

  • Airbnb ha comunicato in due recenti occasioni:
    1) comunicato stampa sull’Ordinanza del Consiglio di Stato: “abbiamo avanzato al Ministero delle Finanze la proposta, che ora intendiamo rinnovare, di collaborare sulla condivisione dati, affinchè le autorità deputate possano svolgere più efficacemente il loro lavoro. Il nostro scopo ultimo è un’espansione del turismo in Italia, soprattutto quello equo e sostenibile”.
    Comunicato stampa Airbnb
    2) ad un evento a Roma, Iolanda Romano, Responsabile Politiche Pubbliche e Relazioni Istituzionali di Airbnb per Italia e Sud Est Europa, ha dichiarato che Airbnb è finalmente disponibile a fornire i dati delle prenotazioni e degli host alle autorità fiscali italiane


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *